Anche un leggero urto può ridurre la capacità di carico per un 80%.

La norma Uni En 15629 - 15635 relativa alle scaffalature fisse in acciaio e all'applicazione e manutenzione dei dispositivi di stoccaggio stabilisce valori limite per danni presenti sui supporti e giunture di scaffali porta-pallet.

Dettaglio Uni En 15629 - 15635

Tutte le misure riportate sono in mm

Fig. 14 - Veduta procedura di misurazione danno di profili di supporto e rinforzo di scaffali porta-pallet regolabili

a) Lunghezza misurabile 1000 mm

b) Metà della lunghezza misurabile

c) Supporto scaffale porta-pallet

Viene appoggiato un metro o livella di lunghezza pari a 1,00 m al supporto danneggiato in modo che il punto danneggiato si trovi esattamente a metà. In quel punto viene misurata la distanza rispetto al supporto dello scaffale. I valori limite sono max. 3 mm di scostamento trasversale rispetto alla corsia, 5 mm in direzione corsia, 10 mm nelle giunzioni.

 

Classificazione dei danni

LIVELLO DI PERICOLO VERDE – solo monitoraggio

Questa categoria si riferisce ai casi in cui i valori limite della fig. 14 non sono stati superati. Il livello di pericolo verde significa che è necessario solo un monitoraggio senza dover ridurre la capacità di carico riportata sulla targhetta di carico. I componenti della scaffalatura sono considerati sicuri e funzionanti, pertanto non risulta necessaria un'immediata riparazione del sistema. Tuttavia i componenti danneggiati devono essere evidenziati (per esempio con contrassegno colorato) e documentati.

LIVELLO DI PERICOLO ARANCIONE – danneggiamento pericolo, intervenire al più presto

Questa categoria si riferisce ai casi in cui i valori limite della fig. 14 sono stati superati per un fattore inferiore a 2. Si tratta di danni gravi che richiedono un intervento il più presto possibile.
Se gli scaffali con livello di pericolo arancio vengono alleggeriti, non possono essere nuovamente caricati prima della riparazione.

LIVELLO DI PERICOLO ROSSO – danno molto grave, intervenire subito

Questa categoria si riferisce ai casi in cui i valori limite della fig. 14 sono stati superati per un fattore pari o maggiore di 2. Si tratta di danni molto gravi che richiedono un intervento immediato. Lo scaffale deve essere subito alleggerito e bloccato fino all'esecuzione della riparazione.

 

Le riparazioni possono essere effettuate anche senza l'approvazione del costruttore delle scaffalature.

La commissione di esperti del BGHW [Associazione professionale per il commercio e distribuzione merci] è giunta al seguente risultato:

„In linea di principio le riparazioni di scaffalature possono essere effettuate anche da ditte diverse dal costruttore, anche senza la loro approvazione. I presupposti al riguardo sono i seguenti: il riparatore garantisce e certifica al gestore che la capacità di portata dello scaffale corrisponde a quella presente in condizioni di scaffale nuovo. Su richiesta delle autorità (p.e. Ispettorato del lavoro o Associazione professionale) il riparatore dovrà presentare un prova della sufficiente capacità di portata. La prova potrà essere eseguita mediante calcolo e/o test. La commissione di esperti pubblicherà a breve termine il risultato della sessione della commissione e informerà tutti gli istituti assicurativi contro gli infortuni tramite DGUV [Ente tedesco contro gli infortuni]“.
(Copia della seduta della commissione di esperti del BGHW del 16.02.2011 con la partecipazione dei costruttori di scaffalature e R.O.S. Italia)